4
mercoledì 9 marzo 2011

Come Puoi Staccarti Da Una Persona Negativa



Letteratura, cinematografia: da sempre l'uomo rappresenta, attraverso la finzione, sé stesso e le proprie manie e follie. Il vampiro, tanto di moda adesso, che succhia il sangue e con esso l'energia vitale dagli altri, lo zombie, il morto/vivo che ha bisogno dei vivi per poter ritornare in vita, non vengono dal nulla: vengono direttamente dall'esperienza umana e altro non sono che allegorie di quanto accade nella vita reale. 


Certo, per potere rendere maggiormente "cattivo" e quindi "mostro" il responsabile di determinate azioni a danno degli altri, nella rappresentazione si è ricorso a figure sinistre anche nell'aspetto, ma è puramente per un'esigenza scenica: i vari Nosferatu, Dracula insieme a tutti gli altri "non-vivi" della letteratura e del cinema sono persone in tutto e per tutto simili alle altre, e addirittura sovente sono percepite come persone particolarmente altruiste, civili per non parlare di educate e colte. 


Quello che la cultura popolare intende come il male: non esiste in quanto contrapposizione del bene, bensì come forza - spesso enorme - di sopravvivenza esercitata ad opera di determinate nature umane. Detta forza non esiste se non esercitata a danno di terze persone: il vampiro, e chi è come lui, se lasciato da solo, difficilmente spaccherà la mobilia o i vetri di casa; per contro, se lasciato agire, nelle vicinanze di una persona può diventare molto pericoloso. 


Ti consiglio di averne timore: non di tramutare i sentimenti di affetto nei suoi confronti in timore, bensì di staccartene coscientemente per processo razionale. I soli effetti avuti, dopo averlo tu conosciuto, in ambito professionale si sono rivelati disastrosi: non tocco la sfera personale, ma mi pare che non sia andata troppo diversamente. Una persona negativa: non è detto lo sia nei confronti di chiunque; quello che è certo è che con te lo è. Riparti dalle seguenti consapevolezze:





Non ti sei laureata grazie a lui
Non sei diventata avvocato, al primo tentativo, grazie a lui
Non sei diventata contitolare di uno studio legale grazie a lui
Non hai acquisito i clienti che hai acquisito grazie a lui





In ultima analisi tutto quanto hai fatto e conseguito nella vita è frutto della TUA capacità, della TUA forza  e della TUA intelligenza. Il vampiro è stato un incidente di percorso: succede. Lasciati alle spalle quello che è successo. La vita è piena di trappole: c'è chi la pregiudica a 14 anni con l'eroina o l'ecstasy, chi andando a prendere il pane viene investito da un'auto eccetera... Pensare di essere al riparo dall'enorme violenza che è il mondo, è un pensiero stupido. D'altra parte, restare paralizzati dalla paura quando è toccato a noi essere il bersaglio di una sfiga, è un atteggiamento infantile. Un colpo di reni, e riprenditi la tua vita. Oggi. Ora!

Non esiste una strada sbagliata. Ogni strada ti porterà a una destinazione.


A presto!


Mario Pullini

Se hai letto fin qui, starai apprezzando questo Blog, 
perciò sono sicuro che anche "TI PREGO, MENTIMI",
il mio Nuovo Ebook di Racconti, ti piacerà. 

Clicca MI PIACE, 
lasciami un messaggio nella mia Pagina Facebook 
e TI REGALO subito il PRIMO CAPITOLO GRATUITO! 



                        


Oppure CLICCA QUI SOTTO per avere immediatamente 
con più di 150 PAGINE DI RACCONTI

Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.



P.S. Vuoi sapere chi sono?  Contattami.

4 commenti:

CosmoGirl ha detto...

E' molto interessante ciò che tu scrivi sui vampiri. Non avevo mai notato l'analogia con la società odierna...
Come staccarsi beh è difficile secondo me da dire, è un processo lento e doloroso fatto di tanta razionalizzazione e autoanalisi.
A presto!

Un Mario Nuvoloso ha detto...

Staccarsi da una persona è un processo lungo e doloroso, una ferita lenta a rimarginarsi e sempre pronta a sanguinare. Chi ha vissuto l'esperienza dell'abbandono o della separazione da una persona cara ne porterà i segni per l'intera sua esistenza. Glielo si leggerà negli occhi. Quella che hai letto è una lettera che spedii ad una persona di famiglia qualche mese fa. Grazie. Ciao

CosmoGirl ha detto...

Avevo capito che era diretta a qualcuno in particolare, spero che questa persona ora stia bene. Ciao.

Un Mario Nuvoloso ha detto...

Si, ora sta meglio, se pure chi soffra per amore assomigli a chi è stato legato all'eroina: venirne fuori è davvero tanto tanto difficile. Ciao e grazie ancora

Posta un commento